La frustrazione per i bug in XDefiant si scarica sullo sviluppatore principale – che risponde: (Gioca a qualcos’altro)

0
10

XDefiant è alle prese con numerosi problemi tecnici dopo il successo del suo rilascio. Gli sviluppatori sperano di avere pazienza – e se non potete aspettare, giocate ad altro

L’ultimo sparatutto di UbisoftXDefiantha suscitato un certo clamore dopo la sua uscita a maggio. Molti giocatori che cercavano una nuova alternativa dopo anni di Call of Duty, Overwatch e simili hanno dato una possibilità a XDefiant.

Nonostante la risposta estremamente positiva, il gioco è alle prese con numerosi problemi tecnici che causano molta frustrazione nella comunità.

Un inizio difficile

Mark Rubin, produttore esecutivo di XDefiant, qualche giorno fa è stato messo di fronte alle accuse di un rilascio frettoloso del gioco. Tuttavia, egli respinge fermamente queste accuse. Spera invece che si capisca che lo Snowdrop Engine utilizzato non è stato originariamente realizzato per gli sparatutto in prima persona:

Esito frettoloso? No. Abbiamo un motore che in precedenza era utilizzato solo per gli MMO. Quindi l’intera infrastruttura per un FPS doveva essere costruita da zero. […]

La decisione di utilizzare il motore Snowdrop, utilizzato anche in The Division e nel suo successore, ha portato con sé sfide inaspettate.

A differenza di motori di sparatutto affermati come id Tech (Quake, i primi Call of Duty), CryEngine (Crysis, Hunt) o il motore di Apex Legends, utilizzato in precedenza in Titanfall, Ubisoft ha dovuto apportare numerose modifiche ai fondamenti del motore, che hanno portato a numerosi bug e problemi di prestazioni.

Parole aperte dello sviluppatore principale

Rubin è comunque ottimista e chiede alla comunità di avere pazienza. Tuttavia, lui stesso sembra già perdere la pazienza con i fan che brontolano e consiglia loro di cercare un nuovo gioco:

Non siamo uno sparatutto che è stato sul mercato per 20 anni. Se vi piace quello che stiamo cercando di fare, allora continuate a seguirlo e vedrete miglioramenti e nuove caratteristiche. Ma se il gioco non fa per voi, va bene lo stesso. Giocate a qualcos’altro

Mark Rubin

Con il lancio della prima stagione, in XDefiant sono stati introdotti molti nuovi contenuti, tra cui nuove mappe, armi e operatori di Rainbow Six Siege e la nuova modalità Ranked. Ma come Rubin ammette apertamente, c’è ancora molto lavoro da fare, soprattutto per quanto riguarda la tecnologia alla base dello sparatutto.