Riassunto del gameplay di Jagged Alliance 3: potrebbe davvero essere un successo!

0
764

Il nostro esperto di strategia a turni Martin Deppe aspettava questo gioco da 24 anni: un vero e proprio nuovo Jagged Alliance che merita davvero il “3” nel suo nome. Ecco la sua analisi della versione attuale.

Teso, il nostro mercenario “Livewire” si nasconde sotto una finestra al secondo piano e osserva la situazione in strada. Ecco! Tre uomini con fucili d”assalto si aggirano dietro un muro, incuranti della loro vicinanza. Livewire estrae una bomba a mano dallo zaino, prende la mira con attenzione, lancia… e l”ordigno esplosivo rimbalza sul telaio della finestra, cade a terra ed esplode. Il pavimento crolla e la nostra mercenaria atterra al piano terra, mentre i punti crescenti aumentano i danni da esplosione e da caduta. Ecco cosa si ottiene lasciando che un hacker gestisca le granate!

Scene come questa dovrebbero accadere di tanto in tanto in Jagged Alliance 3. Battaglie realistiche in cui i colpi e le granate non si limitano a colpire o mancare. Rimbalzano, si disperdono, colpiscono i tuoi stessi uomini o una bombola di gas che se ne sta lì stupidamente. È stata proprio questa una delle domande che abbiamo posto alla presentazione di Jagged Alliance 3 alla Gamescom: Come vengono simulate le battaglie? La risposta degli sviluppatori è rassicurante, perché proprio come nei predecessori del 1995 e del 1999, ogni colpo viene calcolato individualmente, anche in una volée.

Questa domanda è molto importante per noi perché le battaglie realistiche a turni erano una delle tre grandi ricette per il successo di Jagged Alliance 2, e il trailer di gioco rilasciato a metà agosto ha lasciato alcune domande ansiose senza risposta. Per questo motivo approfondiremo il sistema di combattimento più avanti. Ricetta numero due: i mercenari fighi e completamente diversi, con i loro punti di forza e le loro stranezze, i loro CV e i loro commenti.

Infine, la parte strategica, in cui conquistiamo la fittizia Arulco settore per settore, respingiamo i contrattacchi, addestriamo le milizie per la difesa. Potremmo scegliere tra oltre 50 mercenari, assemblare diverse squadre e decidere da soli quando e dove colpire con chi. La buona notizia è che tutto ciò sarà disponibile anche in Jagged Alliance 3.

Mercen nella Snype Call

Con un”eccezione. Arulco è diventato Grand Chien, il paese africano immaginario è un”ex colonia della Francia e ricco di pietre preziose estratte nelle miniere. Quando il presidente eletto Alphonse LaFontaine viene rapito da una misteriosa legione, sua figlia Emma contatta la leggendaria associazione di mercenari AIM, acronimo di Association of International Mercenaries. D”ora in poi, il destino del Presidente e del Grand Chien è nelle nostre mani, dobbiamo liberarli entrambi. Ma chi assumiamo, chi è la donna o l”uomo migliore per questo lavoro?

E ci scommettiamo: ogni fan di Jagged sceglierà subito i suoi preferiti di allora. Per me, si tratta della tiratrice Scope e dell”esperto di esplosivi Fidel, del tecnico Vicki e del medico MD (per via delle sue iniziali, ovviamente). Allo stesso tempo, dobbiamo tenere d”occhio il nostro budget: non è possibile avere diverse squadre di mercenari di alto livello. La quantità di tempo che ho impiegato per mettere insieme la mia prima squadra!

Il nuovo Jagged Alliance è ambientato nel 2001, e lo sviluppatore Haemimont è in sintonia con i nostri sentimenti nostalgici. Il computer portatile e il software che utilizziamo per contattare i nostri mercenari, ordinare l”equipaggiamento o raccogliere informazioni ricordano la tecnologia di inizio millennio. Parliamo tramite “Snype”, che a sua volta assomiglia a vecchi messenger come ICQ o Instant Messenger di AOL – quest”ultimo, curiosamente, è abbreviato esattamente come la nostra organizzazione mercenaria. Banner pop-up colorati, font antichi e siti web oldschool completano il viaggio nel tempo nell”età della pietra di Internet. Grande!

(Al contatto con il nemico, il gioco passa dalla modalità in tempo reale a quella a turni, proprio come allora. Fidel, MD e Buns erano già presenti in Jagged 2, l''hacker Livewire è nuovo. Grazie alla comoda funzione di anteprima, è possibile provare quanto bene colpirebbe un mercenario dalla nuova posizione prima di effettuare la mossa)
(Al contatto con il nemico, il gioco passa dalla modalità in tempo reale a quella a turni, proprio come allora. Fidel, MD e Buns erano già presenti in Jagged 2, l”hacker Livewire è nuovo. Grazie alla comoda funzione di anteprima, è possibile provare quanto bene colpirebbe un mercenario dalla nuova posizione prima di effettuare la mossa)

La voce di Cuba

Haemimont ha compilato internamente fino a dieci pagine di informazioni per ciascuna delle diverse decine di mercenari. Oltre ai valori classici dei personaggi per le meccaniche di gioco, come precisione, resistenza e abilità, sono importanti le biografie, le simpatie e le antipatie. Poiché la maggior parte dei guerrieri salariati era già presente nel predecessore, le loro caratteristiche devono essere per così dire aggiornate.

Con nuovi arrivati come Livewire, la squadra può sfogarsi. Durante la nostra presentazione, l”hacker si fa infilare il giubbotto antiproiettile di un nemico colpito nella fessura per i vestiti e brontola via testo e voce sulle cattive condizioni del bottino: “Ora so perché ho un”allergia ai mercatini dell”usato”.

(Le inquadrature vanno spesso in primo piano. Da vedere: l''attrezzatura per l''hacking sulla schiena di Livewire. Il dottor MD commenta il suo colpo con un... tentativo di flirt?
(Le inquadrature vanno spesso in primo piano. Da vedere: l”attrezzatura per l”hacking sulla schiena di Livewire. Il dottor MD commenta il suo colpo con un… tentativo di flirt?

I commenti all”azione dovrebbero essere molto più numerosi che in passato, e Haemimont ha persino ingaggiato doppiatori dei paesi da cui provengono i mercenari doppiati – così Fidel ha una voce cubana. In Jagged 2, i doppiatori hanno già contribuito molto all”atmosfera. Nel nuovo gioco dovrebbero esserci anche simpatie e antipatie reciproche, come il commento di Hitman sul suo collega Raider: “Come ha potuto una perla come Raven finire con un idiota come quello?

Codice d”abbigliamento: Casual

Torniamo per un attimo al gilet antiproiettile di Livewire: l”armatura non è rappresentata nel modello del personaggio. La cosa ci ha fatto un po” storcere il naso, ma il ragionamento del produttore ha senso: “Ogni personaggio deve rimanere unico, e se indossano tutti quasi la stessa cosa, è difficile distinguerli”. L”arma vera e propria è sempre visibile sui mercenari, però.

Equipaggiamenti speciali come la borsa medica di MD o l”attrezzatura da hacker di Livewire sono legati alle loro spalle, facilmente riconoscibili. Prima che i tattici militari abbiano una crisi: Anche se non tutti i mercenari indossano mimetiche e stivali da combattimento, Haemimont Games non esagera nemmeno con gli abiti civili. Nessun mercenario va in giro con un gilet giallo neon da raver, persino l”hacker Livewire nasconde i suoi capelli colorati sotto la felpa. E i mercenari con un passato nell”esercito, come Fidel, di solito indossano la tuta mimetica e il berretto.

Isola come testa di ponte

Con oltre 200 settori, Grand Chien è grande come Arulco all”epoca. Il paesaggio e lo sviluppo sono vari, abbiamo già potuto vedere giungla e savana, città e impianti industriali, paludi e fasce costiere. Quanto saranno individuali i singoli settori alla fine è ancora difficile da dire, dopo tutto 200+ è un vero e proprio numero civico. Tuttavia, la rispettiva area non deve solo avere un aspetto diverso, ma anche un impatto notevole.

Nelle zone calde, i combattenti si esauriscono più rapidamente e hanno bisogno di una pausa, nella giungla è bene muoversi di nascosto, negli insediamenti i combattimenti si scatenano a breve distanza. Alcuni settori hanno anche più livelli, ad esempio grotte, miniere e bunker. Scopriamo dei piccoli simboli di scale sulla mappa del mondo ai confini dei settori e chiediamo cosa significano: “Si tratta, ad esempio, di passaggi sotterranei che collegano i settori delle città tra loro. È così che si può entrare o uscire segretamente, se si è trovato l”accesso”.

Ma fino a quando non si arriva alle grandi città, si preparano panini piccoli. Per prima cosa si deve visitare la piccola isola al largo della costa occidentale e prendere la città portuale di Ernie – da qui ci si dirige attraverso l”acqua verso la terraferma. Il modo in cui procedere dipende da voi, come in precedenza. Una singola squadra con i migliori mercenari possibili?

Diversi gruppi di battaglia con combattenti più deboli che coprono aree più ampie? E chi addestra le milizie dell”AI, ripara le armi, cura i feriti? È questa libertà di gioco, in cui non esistono due giochi uguali, che ci ha affascinato così tanto nel 1999. E Haemimont vuole espandere ulteriormente questa libertà.

Amore sotto le palme

Grand Chien dovrebbe essere più vivace di Arulco. Ad esempio, possiamo minacciare, corrompere o semplicemente uccidere i PNG boss delle bande in dialoghi a scelta multipla per assicurarci l”appoggio della loro banda, o la loro inimicizia se le cose vanno male. Alcuni dei nostri mercenari sbloccano opzioni di conversazione speciali; alla presentazione, la nostra squadra adula il vanitoso boss Bastien, che indossa più catene d”oro di B.A. Baracus dell”A-Team.

 (e così inizia: la mappa satellitare mostra la metà occidentale di Grand Chien. Dobbiamo prima liberare la città portuale di Ernie, nel nord-est dell''isola, per raggiungere la terraferma. Con oltre 200 settori, il paese è grande quanto Arulco di Jagged Alliance 2.)
(e così inizia: la mappa satellitare mostra la metà occidentale di Grand Chien. Dobbiamo prima liberare la città portuale di Ernie, nel nord-est dell”isola, per raggiungere la terraferma. Con oltre 200 settori, il paese è grande quanto Arulco di Jagged Alliance 2.)

Siamo testimoni di una storia d”amore tra un mercenario e una donna del posto. Ci sono diamanti di particolare valore cuciti in una poltrona di una casa in un settore, e in tutto Grand Chien ci imbattiamo in indizi su dove si trova il prezioso mobile. Indeboliamo gli avamposti nemici e ci rafforziamo intercettando e catturando i trasporti di armi. E catturiamo i campi d”aviazione per far arrivare più rapidamente mercenari ed equipaggiamento fresco d”ora in poi.

Esplora in tempo reale, combatti a turni

Ma come in passato, si può anche perdere di nuovo un settore conquistato. Le città, le miniere, gli accampamenti e i campi d”aviazione di importanza strategica sono particolarmente ambiti. Per difenderli, potete ancora una volta addestrare le milizie dei PNG a combattere gli aggressori da soli. Solo guardare le battaglie automatiche con gli NPC era super eccitante all”epoca: speriamo che l”eccitazione si riproduca anche in Jagged Alliance 3.

(Le gittate delle armi sono fondamentali. Qui preferiamo avvicinarci al nemico sulla destra perché la nostra Colt non spara lontano)
(Le gittate delle armi sono fondamentali. Qui preferiamo avvicinarci al nemico sulla destra perché la nostra Colt non spara lontano)

In ogni caso, il sistema di combattimento è già molto efficace. Abbiamo già descritto all”inizio che ogni colpo e ogni traiettoria vengono calcolati individualmente. Ma dalla presentazione della Gamescom abbiamo tratto ancora più informazioni. Ad esempio, la transizione fluida dalla modalità in tempo reale a quella a turni: come al solito, si vaga per i settori e le mappe con i propri mercenari in tempo reale. Solo al momento del contatto con il nemico o su richiesta, il gioco passa alla modalità a turni e al suo sistema di punti azione. I mercenari esperti godono ora dell”abilità “Mossa libera” e possono ancora sfrecciare dietro una copertura o scappare senza sprecare punti azione.

Testa in giù!

Ci saranno altre abilità, che dipendono dalle statistiche e dall”equipaggiamento del personaggio. I mercenari agili con pistola, revolver o MP, ad esempio, possono usare il metodo ۚ”Run and Gun”: In questo modo si precipitano in una nuova posizione e sparano fino a tre volte ai nemici precedentemente marcati, ma con una probabilità di colpire inferiore al 25%.

I tiratori più bravi con un fucile di precisione tengono fermi i nemici in modo che un compagno possa affiancarli – il fermo è illustrato da un fantasioso puntatore laser. E gli esperti di esplosivi bravi come Fidel lanciano due granate alla volta.

Molto pratico (e di lusso): Prima di inviare un mercenario in una nuova posizione in modalità turno, è possibile vedere l”anteprima del suo “fantasma” a destinazione. Da questa sagoma, le linee di puntamento sui nemici già avvistati mostrano quanto bene si colpisce da lì. In questo modo è possibile provare diverse posizioni di tiro prima della mossa vera e propria.

Porta il coltello allo scontro a fuoco

La presentazione alla Gamescom ci ha anche rassicurato sulla portata delle armi. Nei trailer e nelle scene di gioco mostrate finora, queste erano estremamente brevi, anche gli avversari con i fucili si sparavano solo a pochi metri di distanza. Non c”è paragone con Jagged 2, dove un proiettile di fucile a volte sorvola un”intera mappa. Ma ci sarà anche in Jagged Alliance 3, assicurano gli sviluppatori, “un cecchino su una torretta può coprire l”intera mappa”.

Ci saranno ancora mortai leggeri e MG portatili, mentre le versioni pesanti saranno posizionate in postazioni fisse da catturare. Anche i bazooka leggeri fanno parte dell”arsenale, così come le mine e le granate (da lanciare o sparare con il lanciagranate). Tuttavia, i proiettili di mortaio e i bazooka sono rari. Molte armi possono essere dotate di mirini, bipodi e silenziatori.

(Usa il mirino a destra per mirare alla testa, al torso, alle braccia, alla parte inferiore del corpo o alle gambe; le ultime tre parti del corpo indossano un''armatura)
(Usa il mirino a destra per mirare alla testa, al torso, alle braccia, alla parte inferiore del corpo o alle gambe; le ultime tre parti del corpo indossano un”armatura)

I mercenari esperti migliorano le culatte per sparare più velocemente, allungano le canne per aumentare la portata e la precisione o ingrandiscono i caricatori. “È possibile potenziare ancora di più l”abilità Corri e spara con un”arma da fuoco”, sottolinea il produttore Brad Logston, “in particolare per i mercenari con l”abilità Ambidestro e due pistole sintonizzate”. Al momento, il team sta sperimentando diversi sistemi di mischia, perché “vogliamo che anche il combattimento con i coltelli si adatti bene al nostro combattimento, anche se è molto diverso da quello con le armi da fuoco. “

Seno o club?

Great here!

Le mappe liberamente ruotabili e zoomabili sono davvero eccezionali. Nella giungla, la luce filtra tra gli alberi, ogni tanto una foglia supera il bordo dello schermo, una bandiera francese a brandelli pende pigramente e ci ricorda l”epoca coloniale. La polvere vortica a terra nei villaggi aridi, possiamo letteralmente sentire il calore, e quando piove diventa davvero fangoso.

(colpo di avvertimento: Allarme, arrivano i mercenari! Si notino dettagli come le protesi alle gambe dei due combattenti di destra, che trasportano anche candelotti di dinamite - nel gioco, il simbolo di una granata avverte di questo)
(colpo di avvertimento: Allarme, arrivano i mercenari! Si notino dettagli come le protesi alle gambe dei due combattenti di destra, che trasportano anche candelotti di dinamite – nel gioco, il simbolo di una granata avverte di questo)

Anche le animazioni sono intelligenti, ad esempio quando un mercenario scatta in copertura e scivola negli ultimi metri. Quando un nemico ci individua, spara dei colpi di avvertimento in aria per allertare i suoi colleghi. I proiettili di mano e di mortaio disintegrano le parti della casa e quando un nemico viene raggiunto da vicino da un fucile a pompa, si fionda indietro.

L”uscita di Jagged Alliance 3 è prevista per il 2023, e siamo ottimisti sul fatto che dopo 24 anni avremo finalmente un degno successore che meriti il “3” nel suo nome. Dopo la presentazione e l”intervista che ne è seguita, è chiaro che Haemimont Games è la persona giusta per questo gioco: dopo tutto, ha già dimostrato con Tropico 3, Tropico 5 e Surviving Mars di saper fare strategia. E con la loro nuova epopea, è chiaro che non stanno solo facendo un lavoro su commissione con una licenza, ma sanno esattamente cosa sia Jagged Alliance!

Considerazione dell”editore

Ci sono stati tentativi davvero brutti, alcuni belli e alcuni buoni per arrivare a Jagged Alliance 2, e a ogni nuovo tentativo un pezzo di speranza moriva dentro di me. Sì, sembra teatrale, ma io amo la serie, ed è per questo che Jagged Alliance 3 è privatamente IL gioco d”attesa per me. Quello che ho potuto vedere e sentire finora non fa altro che ridare speranza. Mi sbilancio e dico: sarà davvero bello!

Perché gli Haemimont non si limitano a un buon sistema di combattimento con colpi calcolati, a personaggi amabili e a volte un po” folli e a un”ampia parte di strategia – no, collegano anche questi tre elementi in modo eccellente. E il lavoro della macchina da presa, che nelle mappe 3D tende a posizionarsi davanti agli alberi o alle case, mi sembra ben congegnato. Ecco un Jagged Alliance 3 che prende i punti di forza del suo predecessore, lo modernizza visivamente e lo espande leggermente. È proprio così che dovrebbe essere!